B&B Dogana D'Acqua

Livorno


B&B Dogana d'Acqua

Al B&B Dogana d’Acqua offriamo ai nostri ospiti la possibilità di soggiorni brevi o prolungati in un ambiente nuovo e confortevole. Il B&B Dogana d’Acqua è ubicato in un palazzo di fine ‘800 che affaccia su una delle più suggestive zone della città: “la Venezia Nuova”.

La casa, ristrutturata nel 2015 offre agli Ospiti tre camere matrimoniali con bagno privato, di cui una con terrazzino che affaccia sui canali della “Venezia Nuova”. Ogni camera è dotata di aria condizionata, riscaldamento, zanzariere alle finestre e connessione Wi-Fi.
La prima colazione viene servita nel luminoso soggiorno e viene da noi preparata con prodotti genuini quali pane a lievitazione naturale a km 0, brioches e torte fatte in casa; corn flakes, muesli e yogurth; bevande calde quali caffè in moka all’italiana, cappuccino e una scelta di tè. Il B&B Dogana d’Acqua si trova a 500 m dal centro cittadino e dalla stazione marittima con gli imbarchi per Corsica, Sardegna e Capraia. A 100 m vi è la fermata dell’autobus 8R che in 15/20 minuti raggiunge la stazione ferroviaria, il lungomare, la Terrazza Mascagni e l'Acquario, l'Accademia Navale, la Casa di Cura Villa Tirrena e l’Ospedale Civile; a 2,6 km il PalaLivorno (PalaModigliani); l'aeroporto più vicino è il Galileo Galilei di Pisa, a 17 km. Facilità di parcheggio gratuito nelle immediate vicinanze della struttura.
A disposizione degli ospiti vi è una piccola biblioteca con alcuni libri e altro materiale informativo sulla città di Livorno.
All'arrivo sarà comunque nostra premura dare agli Ospiti ogni informazione richiesta.
Orari: check in dalle h 18.00, check out entro le h 10.00; per altre esigenze rimaniamo comunque a disposizione.
La colazione è servita dalle h 7.30 alle h 9.30 (in estate, per chi si imbarca presto, la anticipiamo alle h 7,00).
Su richiesta e con un piccolo supplemento, sono ammessi animali domestici.
Siamo Annalisa e Massimo, livornesi di adozione; ci piace la città in cui viviamo per il suo bel lungomare, il suo clima mite e la sua storia. Ricevere nella nostra casa degli ospiti è sempre un piacere, perchè ci piace incontrare gente nuova, conoscere altre culture, dare suggerimenti su come meglio vivere Livorno e la Toscana. Ospitiamo volentieri sia ospiti di passaggio per le isole (Sardegna, Corsica, Capraia), sia coloro che in città vengono per lavoro, cultura etc..., sia chi decide di passare qualche giorno di vacanza a Livorno. Ci piace la musica, la lettura, il cinema e, quando possiamo, amiamo viaggiare in B & B.

Camere


Prezzi

Camera Matrimoniale o Doppia

Minimo 50,00€
Massimo 90,00€

E' possibile aggiungere un letto singolo nelle camere matrimoniali con supplemento di € 15,00 a notte.
C'è anche una stanza che può essere quadrupla poichè dispone di un ampio divano letto (larghezza 140 cm)
Aria condizionata se richiesta € 5,00 a notte

Camera Matrimoniale uso Singola

Minimo 35,00€
Massimo 60,00€

E' possibile aggiungere un letto singolo nelle camere matrimoniali con supplemento di € 15,00 a notte.
C'è anche una stanza che può essere quadrupla poichè dispone di un ampio divano letto (larghezza 140 cm).
Aria condizionata se richiesta € 5,00 a notte



Servizi

Da Vedere

Livorno, non solo porta a mare della Toscana, ma anche una città da scoprire e da vivere che non mancherà di affascinarvi e di stupirvi...

La Venezia Nuova

La Venezia Nuova è un quartiere di Livorno, l'unico del centro cittadino che, dopo le devastazioni della seconda guerra mondiale, abbia conservato gran parte dei suoi gioielli storici ed architettonici, quali numerose chiese e palazzi. Rappresenta il vero centro storico della città, pur non coincidendo col nucleo originario della Livorno medicea. Ogni estate, solitamente a cavallo tra luglio ed agosto, il quartiere diventa il centro di una manifestazione folkloristica ("Effetto Venezia"), durante la quale le strade sono animate da bancarelle, spettacoli ed eventi culturali. Inoltre la Venezia è sede di una cantina partecipante alle competizioni remiere livornesi. Merita senz'altro fare un giro dei 'fossi medicei' (canali livornesi) con il battello che partendo da Piazza della Repubblica, attraversa la 'Venezia Nuova' appunto e passando per il porto, rientra alla base navigando sotto il Voltone, il ponte più largo d'Europa.

Piazza della Repubblica

Piazza della Repubblica, con la sua caratteristica forma ovale, è in realtà un grande ponte. La piazza è stata costruita sopra un tratto di canale che circondava i bastioni della città medicea per collegare la città vecchia e la città nuova. Da questa piazza, che si estende per oltre 18.000 metri quadrati, si può avere una splendida vista sulla Fortezza Nuova, Quartiere Venezia e Fosso Reale, il canale principale del quartiere.

Casa natale Amedeo Modigliani

Da non perdere la visita guidata alla casa natale del grande artista Amedeo Modigliani. E per i più golosi, non fatevi mancare i cioccolatini all'assenzio 'Il sogno di Dedo' dedicati a Modigliani, artigianalmente prodotti dalla cioccolateria Assolo Chocolat di via Roma, accanto alla casa di Modì.

Fortezza Vecchia
 

La Fortezza Vecchia è una fortificazione che si erge a margine del Porto Mediceo di Livorno. Essa, frutto di rimaneggimenti e ricostruzioni nel corso dei secoli, racchiude in sé l'intera storia della città, dalle origini fino ai giorni odierni. Sin da epoche remote la zona della Fortezza Vecchia fu interessata da numerosi insediamenti, dei quali ancor oggi restano alcune testimonianze, quali ad esempio i resti di un abitato di capanne risalenti al passaggio tra l'Età del bronzo e l'Età del ferro, al di sopra dei quali si trova uno strato di reperti di epoca etrusca e romana. In età medioevale il nucleo originario della fortezza era costituito da una torre quadrata posta ai margini di Porto Pisano, il grande scalo portuale che si estendeva tra Pisa e l'allora villaggio labronico. Tale manufatto, sia pure sbassato nella sua altezza è ancora visibile. Successivamente, a breve distanza dalla prima, fu innalzata una seconda torre a pianta circolare, che la tradizione vuole costruita per volontà di Matilde di Canossa, pur senza effettivi riscontri storici. Dopo la seconda metà del Trecento le due torri furono unite da una cinta muraria voluta dalla Repubblica di Pisa, la cosiddetta "Quadratura dei Pisani" (o "Rocca Nuova"), probabilmente in sostituzione di una precedente palizzata lignea. Visitabile con guida su prenotazione.

La Terrazza Mascagni

A Livorno, terra di sapori, mare e cultura, si può godere dell'incredibile vista del Mar Tirreno grazie alla sinuosa passeggiata sul lungomare che si conclude con la terrazza di Mascagni. Un superbo piazzale che si affaccia sul litorale livornese e ti regala un panorama mozzafiato. Uno scenario suggestivo che ti consente di cogliere le varie tonalità del blu dal mare al cielo e di emozionarti davanti a un'alba o un tramonto. Il pavimento con piastrelle bianche e nere, come una grande scacchiera, la balaustra formata da numerose colonnine e il Palco della Musica, un bell'edificio di tempietto circolare che un tempo ospitava eventi e concerti, rendono questa terrazza elegante e raffinata. Si deve la costruzione nel 1925, dedicata in principio a Costanzo Ciano, ma lo stile architettonico non risente affatto dei principi artistici del periodo fascista. Punto di riferimento per i livornesi e per i visitatori, il tratto della passeggiata che da qui arriva all'Accademia non ti fa godere solo una vista unica e di impatto ma ti permettere di conoscere più a fondo questa cittadina di mare, perchè qui si affacciano palazzi maestosi, giardini ed edifici storici. Alla Terrazza Mascagni è possibile anche visitare il ricco Acquario.

Museo Civico 'Giovanni Fattori'

Il museo raccoglie un importante nucleo di dipinti di Giovanni Fattori e di artisti che hanno compiuto un percorso artistico affine al grande pittore livornese. Diverse sono le opere fondamentali del pittore e dei suoi compagni: La signora Martelli a Castiglioncello, Ritratto della moglie di Fattori, I dintorni fiorentini di Signorini o L'Arno presso Firenze di Silvestro Lega, per citarne solo alcuni. La sede espositiva, di recente allestita, è Villa Mimbelli. La Villa Mimbelli si presenta con una facciata piuttosto austera; al suo interno però offre una serie di stanze con decorazioni sontuose ed eclettiche: dallo stile rinascimentale al barocco e persino al moresco. E' visitabile dal martedì alla domenica: 10.00 - 13.00; 16.00 - 19.00. Chiusa il lunedì. Telefono 0586 808001 - 804847.

Santuario di Montenero

Montenero, collocato su una collina che domina il mare e il porto di Livorno, è tra i luoghi della Toscana di maggior fama dovuta particolarmente al suo celebre Santuario dedicato alla Madonna delle Grazie. Le origini del Santuario risalgono al 15 maggio 1345, festa di Pentecoste, quando, secondo la tradizione, un povero pastore storpio trovò l'immagine miracolosa della Vergine Maria e seguendo un'intuizione interiore la portò sul colle di Montenero, luogo già conosciuto come rifugio di briganti e per questo considerato oscuro, tenebroso... il "monte del diavolo". Al di là delle molte leggende che circondano la storia del ritrovamento dell'immagine della Madonna, che la critica attribuisce invece ad un certo Iacopo di Michele detto Gera, sembra che tale immagine sia comparsa a Montenero in seguito a una rinascita di fervore religioso, intorno al 1341. Proprio in questo anno gli abitanti di Livorno, allora poco più di un villaggio di pescatori, avrebbero organizzato un culto autonomo di immagini sacre, dipinte di recente, osteggiato però dalle autorità ecclesiastiche che intimarono la cessazione del culto e la sparizione delle relative immagini. Da perdere la storica e pittoresca galleria votiva. Raggiungibile in auto fino al parcheggio sottostante oppure con i mezzi; autobus fino a Piazza delle Carrozze e poi funicolare (con 1 solo biglietto) fino alla chiesa.

Costiera di Calafuria

La Riserva Naturale Biogenetica Calafuria occupa la parte occidentale dei Monti Livornesi, comprendendo l’intero promontorio di Calafuria e prolungandosi all’interno nella parte settentrionale sino ad includere per intero il bosco demaniale che prende il nome dal promontorio. Il poggio Montaccio, con i suoi 246 m, è la quota più elevata. L'area protetta occupa una superficie di 116 ettari circa nel Comune di Livorno. Da un punto di vista geologico è costituita da un’alternanza di arenaria e interstrati argilloscistosi con affioramenti di rocce eruttive ofiolitiche, per lo più gabbro, circondata dalle formazioni di argille scagliose oligocentriche e mioceniche dei Monti Livornesi. Il pregio paesaggistico dell’area è dato dai rilievi collinari dell’entroterra, privi di abitazioni e di colture agrarie, ricoperti da bosco ceduo, che scendono dolcemente verso il mare e dalle singolarità morfologiche della fascia costiera. La vegetazione è costituita da forteto mediterraneo con prevalenza di piante aromatiche, arbusti e piccoli alberi e una presenza diffusa di piante d’alto fusto: lecci, pini d’Aleppo e pini marittimi. Da un punto di vista faunistico è segnalata la nidificazione della magnanina, del passero solitario, della rondine rossiccia. Sono inoltre numerosi i silvidi di macchia. Transitano il colombaccio, la colomba, il tordo bottaccio e il marangone dal ciuffo. Numerose le specie di mammiferi presenti nell'area, tra cui l'istrice, la volpe e il cinghiale. L’area, più abitata in epoche remote, come dimostrano i ritrovamenti di stazioni preistoriche risalenti da Paleolitico, non è stata interessata da fenomeni insediativi di rilievo dovuti alla difficile accessibilità. L’importanza strategica del promontorio di Calafuria nel sistema difensivo granducale è testimoniata dalla torre del boccale e da quella di Calafuria, fatte costruire nel XVI secolo dai Medici per difendere la costa dai Barbareschi. Qui è stato ambientato il film di Dino Risi 'Il sorpasso' con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant. Oggi è un luogo ideale per immergersi in acqua limpide e per sdraiarsi al sole magari muniti di tappetino gommato e scarpine da scoglio. La scogliera livornese è rinomata per le immersioni e anche, perchè no, per fare del piacevole snorkeling.


Contatto

Telefono:

388 6146034 - 348 8503625

Indirizzo:

Via Castelli, 19 Livorno

Via Castelli, 19
57122 Livorno